Scacciapensieri. Seconda medicina: dialogo

Composizione: ascoltarsi, domandarsi, conoscersi, accogliersi. È questo il percorso forse più complesso e tortuoso al mondo.È quindi consigliabile, data la difficoltà, procedere con precauzione.
Modo d’uso: una volta individuata la zona interiore infiammata, concentrare il proprio pensiero sull’infiammazione, leggendo la poesia con la massima buona intenzione.
Avvertenze: si ricorda che il modo di leggere, a mente, o con tono pacato e costante, oppure modulando la voce (solo per citare tre variazioni), porta a differenti risultati di cura. (Dome Bulfaro)

Video di Cristina Spizzamiglio.
Illustrazioni di Deka.

Testo di Vivian Lamarque tratto dall’antologia Scacciapensieri – Poesia che cura i giorni neri.

(Un progetto di Mille Gru / SpazioStudio13 in cooperazione con Fondazione Arbor)

Guarda il video della prima medicina
Dona e leggi